Cerca
Close this search box.

La Ricerca è Infinita.

Sai perché ogni anno studiamo nuove fragranze e perfezioniamo quelle esistenti?

  • La matematica delle fragranze
  • La ricerca dei nasi
  • Il mondo Kringle

La matematica delle fragranze

Per fare una candela profumata serve un po’ di cera,  due cucchiai di olio essenziale e qualche filo intrecciato.

Fare una buona candela profumata, invece, è un’altra storia. La natura della cera, la forma della giara, la qualità degli stoppini…
Una fiamma è un essere vivente. Anzi, è il simbolo della vita quando il corpo la abbandona. In ogni angolo del mondo, accendiamo candele davanti alle reliquie, perché quella fiamma che rosseggia ravviva l’anima del corpo che non c’è più. Luce Divina per il Cristianesimo, Luce della Ragione per l’Umanesimo, Ritorno alla Vita per i Celti, Purificatore del Cuore per i Buddhisti, la fiamma riveste un ruolo centrale in tutte le culture e religioni della Terra.

La ricerca dei nasi

E adesso prendiamo questa fiamma, che ondeggia sopra ogni candela, e invece di alimentarla con il solo ossigeno delle comuni candele, facciamole respirare gli estratti di tutta la materia terrestre. Prendiamo tutte le piante, i fiori, gli animali, i frutti, le bacche e i minerali presenti sulla Terra. Estraiamo le loro essenze, figlie e madri del luogo in cui sono cresciute, facciamole sposare con altre essenze e infine, quando la famiglia è perfetta, affidiamole una fiamma per far vibrare il proprio sapore, per celebrare il proprio aroma.

Ecco, cos’è una buona candela profumata.

Il suo carattere dipende proprio da questi oli di fragranza che la alimentano. La ricetta olfattiva di ogni fragranza prende vita da diversi ingredienti, ed i creatori cercano sempre di comporre la sinfonia olfattiva capace di suscitare una certa emozione.

Il mondo Kringle

Noi membri della famiglia Kittredge, fondatori di Kringle Candle, abbiamo firmato alcuni tra i più grandi successi olfattivi degli ultimi due secoli, ma insieme ai nostri maestri profumieri non smettiamo mai di studiare, esplorare nuove tecniche di estrazione e nuove specie botaniche, perché il profumo è un’arte. Un’arte in continua evoluzione.

Scienza occulta, dove uno più uno non fa mai due, e ogni minima variazione cambia completamente il carattere della fragranza. Per questo ogni anno studiamo nuove fragranze e perfezioniamo quelle esistenti.

La ricerca è infinita.

 

Articoli Correlati